Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Anticipazioni Nuova Dacia Sandero Stepway 2013 – Foto dal Salone di Parigi

Nuova Dacia Sandero Stepway 2013 – Foto dal Salone di Parigi

Al Salone di Parigi 2012, Dacia ha presentato ben tre modelli inediti, vale a dire le nuove Logan, Sandero e Sandero Stepway. Notevolmente maturate esteticamente, le tre vetture hanno subito numerose modifiche pure nell’abitacolo e al reparto motori. In questo articolo ci soffermeremo sull’ultima, la Sandero Stepway. Vediamo come si è trasformata.

COSA CAMBIA – Nuovo frontale, caratterizzato dall’inedita mascherina con due “baffi” cromati che si raccorda ai fari, nuove pieghe sulla fiancata e nuovi gruppi ottici posteriori. Così si presenta la rinnovata Dacia Sandero Stepway, la versione “all-terrain” con sospensioni rialzate e protezioni per la carrozzeria, determinante nel successo complessivo del veicolo in Italia (circa la metà delle Sandero vendute si presenta in questa configurazione). Con il restyling, la compatta rumena beneficia anche di un importante aggiornamento per gli interni e le dotazioni, con una plancia dall’aspetto più elegante e accessori come il navigatore satellitare “touch screen” da 7 pollici con presa Usb per collegare i lettori di file musicali (eredità della recente monovolume Dacia Lodgy). Sul fronte sicurezza, su tutte le Sandero saranno di serie oltre agli airbag frontali e laterali, anche l’ESP.

NUOVO MOTORE – Sotto il cofano, al fianco dei conosciuti motori 1.2 benzina e 1.5 turbodiesel da 75 e 90 CV, arriverà a gennaio anche il nuovo 0.9 TCe a tre cilindri turbo con iniezione diretta di benzina da 90 CV, fresco di debutto sulla Nuova Renault Clio. Per chi è particolarmente attento ai costi di gestione, la Sandero sarà proposta anche in una versione a doppia alimentazione benzina/Gpl.

PRIMA IMPRESSIONE – In definitiva, pur rimanendo un’auto low-cost, la nuova Sandero è migliorata sotto tutti i punti di vista: all’esterno ha assunto un aspetto più ricercato e robusto; l’abitacolo, grazie anche a nuovi materiali plastici e ad alcune cromature, risulta più elegante. Anche sul versante dei contenuti, la piccola Dacia potrà ora giocare la carte dell’interessante 0.9 TCe ad iniezione diretta. Il tutto condito con prezzi allineati a quelli odierni. Le concorrenti più blasonate sono avvertite!

[portfolio_slideshow]

Fonte: AlVolante.it

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments