Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Anticipazioni Seat Mii – la gemella spagnola della Volkswagen Up! [Foto Ufficiali e SONDAGGIO]

Seat Mii – la gemella spagnola della Volkswagen Up! [Foto Ufficiali e SONDAGGIO]

Terza e ultima gemellina del nuovo trio di citycar del Gruppo VAG. Dopo la Volkswagen Up! (qui l’articolo) e la Skoda Citigo (ne abbiam parlato qui), anche la Seat presenta la sua entry-level di gamma. Si chiama Mii e sarà in vendita in Spagna a dicembre, mentre nel resto d’Europa arriverà la prossima primavera (prima nella versione a tre porte, poi anche in quella a cinque).

ESTERNI Esteticamente, proprio come fecero il Gruppo PSA assieme alla Toyota nel 2005 con le C1, 107 e Aygo, le differenze fra la Seat Mii e le sorelle sono minime: paraurti, fari e qualche lamierato sono gli unici elementi che concorrono a (cercare di) dare personalità distinte a tre modelli in realtà identici.

Non ce ne vogliano gli amanti della Seat, ma a nostro giudizio, la versione spagnola ci sembra essere quella meno riuscita: da un marchio orientato alla sportività, ci saremmo aspettati una maggiore caratterizzazione estetica; in realtà i vari particolari che costituiscono il frontale la fanno avvicinare più ad una di quelle microcar che ad una “tutto pepe”: fanali e prese d’aria sono un po’ troppo piatti ed “insipidi”. Anche la calandra non aiuta: sembra già “vecchia” prima ancora di uscire.

Nella vista laterale, cerchi di diametro maggiore avrebbero sicuramente migliorato la situazione. Infine la coda, forse la parte migliore dell’auto, differenziata da quella della Citigo per la colorazione dei fanali, il paraurti ed i loghi.

È vero, siamo stati un po’ severi nel giudizio; non fraintendete però: la Mii è comunque un’auto molto gradevole da vedersi. Probabilmente il fatto di essere l’erede dell’Arosa (vera piccola “bombetta” nei primi anni del 2000) ha generato una maggiore aspettativa rispetto alle altre due sorelle.

INTERNILunga 3,56 metri, la Seat Mii eredita le caratteristiche della sorella tedesca, fra cui anche il bagagliaio molto capiente per il segmento: 251 litri, che diventano 951 abbattendo i sedili. Anche la Mii, come la Up!, propone un inedito sistema portatile di infotainment che permette, tramite uno schermo da 5″, di controllare il navigatore satellitare, il Bluetooth e il computer di bordo. La plancia (identica sui tre modelli) risulta invece un po’ spoglia: una fascia orizzontale grigia con al centro la consolle dei comandi e le due bocchette circolari agli estremi. La soluzione in tinta carrozzeria presente sulla Up! è sicuramente più giovanile e vivace: speriamo si possa avere anche qui come opzione.

TECNICA – La Seat Mii sarà offerta con le stesse motorizzazioni delle sue gemelle: un piccolo 1,0 a benzina in due varianti di potenza, una da 60 CV (con consumi medi di 4,5 l/100 km) e l’altra da 75 CV (4,7 l/100 km). Valori così bassi sono stati ottenuti anche grazie ad una scocca particolarmente leggera: solo 845 kg. La piccola spagnola sarà inoltre disponibile nella versione Ecomotive (con solo 97 g/km di CO2) e, in seguito, nella variante a metano da 86 g/km di CO2.

ALLESTIMENTI – Tre saranno gli allestimenti della gamma: il base, il Reference e lo Style, cui si aggiungono due pacchetti di accessori, chiamati Chic e Sport. Tutti i modelli saranno assemblati nell’impianto di Bratislava e faranno da base per un futura gamma di versioni, a partire dalla 5 porte e dalle probabili elettriche e bifuel.

[poll id=”19″]

Fonte: quattroruote.it

 

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
3 Comments  comments