Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Attualità Giovani e prima auto: il calo del… desiderio

Giovani e prima auto: il calo del… desiderio

Auto e giovani 01

Sempre più desiderata dai giovani? Evidentemente no. L’automobile, tipico oggetto del desiderio dei maggiorenni dei Paesi occidentali, non è più agognata come qualche anno fa. Ma cosa c’è sotto questa inversione di tendenza? Siamo davvero sicuri che a scemare sia stata la passione (e non qualche altra basilare dotazione)? Cerchiamo di capirlo con qualche dato alla mano.

Immatricolazioni auto 2013

SONDAGGI – A spiegare questo trend sono state numerose ricerche americane, poi replicate in Italia da Federconsumatori Giovani. Gli studi hanno dimostrato che l’acquisto di un’auto in molti casi è divenuto soltanto una scocciatura, in quanto eccessivamente costosa, ecologicamente non sostenibile e poco utilizzata, soprattutto nelle grandi città. I neopatentati spendono in media circa 7 mila euro all’anno, considerando i costi di ammortamento e di mantenimento ed escludendo eventuali multe; cifra che, ovviamente, non tutti hanno a disposizione.

AAA DENARO CERCASI – Tuttavia, c’è anche chi assolutamente non può rinunciare all’acquisto di una vettura e che, non potendosela permettere, decide di richiedere un finanziamento. Secondo una ricerca effettuata da Facile.it, in collaborazione con Prestiti.it, emerge infatti che sono sempre di più coloro che si rivolgono ad una banca per comprare un’automobile, il più delle volte usata.

Ma non è sempre semplice ottenere un prestito, anche se per molti istituiti di credito, come ad esempio IBL Banca, sussistono delle agevolazioni.

L’inchiesta mostra come, da gennaio a luglio di quest’anno, di tutte le richieste di prestito effettuate, circa il 16% provengano da ragazzi con meno di trent’anni e il 31,8% finalizzate all’acquisto di macchine. Nel dettaglio, l’età media dei richiedenti si aggira intorno ai 26 anni, mentre l’importo medio è di circa 9.600 euro; il periodo di restituzione della somma di denaro sfiora i quattro anni e mezzo e lo stipendio medio di chi usufruisce del prestito è di 1.400 euro.

Auto e giovani 02

NORD UN PO’ MEGLIO – La ricerca, basata su un campione di 50.000 richieste di finanziamento, dimostra infine come i giovani del nord siano quelli che ottengono il prestito con maggiore facilità, data la loro situazione lavorativa tendenzialmente più stabile rispetto a quella dei ragazzi del centro o del sud.

In definitiva, più che la causa scatenante, il “calo del desiderio” nei giovani sembra essere esso stesso vittima di tutta una serie di fattori a monte, principalmente di natura economica: l’incertezza delle risorse finanziarie, contrapposta alla “sicurezza” di continui rincari (da ultimo, l’IVA al 22%) fanno sì che, a malincuore, ragazzi e famiglie rimandino ad altro periodo l’acquisto di un nuovo veicolo.

E voi cosa pensate? Davvero i giovani hanno perso l’attrazione per le auto?

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments