Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Anticipazioni Fiat Ellezero – Le foto degli interni

Fiat Ellezero – Le foto degli interni

I nostri colleghi di AlVolante.it hanno pubblicato stamane un altro scoop (qui) sulla futura monovolume italiana, la Fiat Ellezero: dopo il precedente articolo in cui si era fatta luce sulle forme esterne (leggi qui), finalmente riusciamo a schiarirci le idee anche sull’aspetto definitivo che avrà l’abitacolo. Dopo il salto vi proporremo la galleria completa di uno dei primissimi prototipi allestiti per i classici collaudi su strada, in attesa di vederla nella sua veste finale al Salone di Ginevra di Marzo. Che ne pensate?

Da un primo sguardo veloce sugli interni, appaiono evidenti gli spunti dai quali i designer torinesi sono partiti: plancia e sedili richiamano fortemente quelli della Panda, con l’aggiunta di qualche elemento tipicamente “500-esco“.

In particolare, il volante, la strumentazione unita in un corpo solo alla torretta dei comandi centrale, le bocchette laterali dell’aria, il motivo sui sedili e la vasca di fronte al passeggero, accomunano la Ellezero con l’ultima citycar di Fiat. La fascia in plastica verniciata che ricopre l’intera plancia ricorda invece quella della 500.

In questo simpatico “puzzle” spiccano inoltre le tre manopole della climatizzazione, che sembrano molto simili a quelle dell’Alfa Romeo Giulietta.

Osservando meglio il volante, per quanto analogo a quello della Panda, si nota come lo stesso non risulti essere perfettamente identico: il motivo dello squircle (il quadrato smussato “stile Apple”, presente in molti dettagli della citycar) è stato leggermente rivisto, diventando una sorta di “scudo”, molto più stondato nella parte inferiore e simile alla sagoma rossa del logo Fiat. Che si ispiri proprio a questo?

La strumentazione, salvo lo sfondo bianco/nero ed una grafica inedita, presenta la classica forma con quattro indicatori circolari di tutta la recente produzione Fiat, scegliendo quindi di non adottare quella mista analogico/digitale della Panda. Spostandoci verso il centro, notiamo come il sistema multimediale sembri derivare dall’UConnect presente sul Freemont e sulla Lancia Thema: se fosse davvero così, sarebbe la prima Fiat “non USA” ad utilizzarlo.

Passando ai sedili, i due anteriori sembrano essere rialzati rispetto al pavimento, proprio come nell’attuale Idea: dovrebbe quindi essere molto facile salire e scendere dalla vettura. Quelli posteriori propongono invece un classico divanetto scorrevole sdoppiato 60/40 a tre posti. Analogamente alla Panda, anche qui troveremo riportato in rilievo sugli schienali il motivetto “a scudo” già visto sul volante e la leva del freno a mano a forma di mouse.

Come elemento di rottura col passato e con gli ultimi modelli della Casa, la leva del cambio torna in posizione tradizionale in mezzo ai sedili anteriori e non sulla plancia. Perchè questa scelta? Era così comoda messa lì in alto!

Chiudiamo l’articolo con l’ultima particolarità che possiamo scorgere dalle foto, ossia il montante anteriore: diversamente dall’Idea, il vetro laterale fra porta e parabrezza è molto grande, come accade per esempio sulle C3 e C4 Picasso; lo scopo è quello di rendere meno difficoltosa la visuale anteriore in una zona notoriamente ricca di angoli ciechi, specie sulle monovolume.

Fonte: alVolante.it

 
Tags: , , ,
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
4 Comments  comments