Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Marche Alfa Romeo SCOOP – Dodge Dart – le foto definitive della 3 volumi su base Giulietta

SCOOP – Dodge Dart – le foto definitive della 3 volumi su base Giulietta

L’avevamo anticipata qualche tempo fa, ve la ricordate? È l’attesa berlina 3 volumi compatta della Casa americana, nonché primo (vero) progetto congiunto fra questa ed il Gruppo Fiat (qui l’articolo). Su di lei nelle ultime ore sono trapelati molti dettagli ufficiali, fra cui il nome definitivo, la gamma motori e le prime foto degli esterni. Si chiamerà Dodge Dart (proprio come una sua antenata prodotta dal 1960 al 1976 anche in versione coupè) e verrà presentata ufficialmente il 9 Gennaio 2012 al Salone di Detroit. Dopo il salto vi mostriamo inoltre uno scatto “rubato” della plancia.

ESTERNI – In attesa del ritorno di Alfa Romeo negli Stati Uniti (probabilmente con la 4C), il compito di portare un po’ di novità oltreoceano spetterà a questa berlina.

Purtroppo le foto finora diffuse si limitano a mostrare il dettaglio del frontale e della coda, sufficienti comunque per farci scorgere un nuovo look molto aggressivo; a partire dalla Dart, infatti, verrà rinnovato il linguaggio stilistico di tutti i futuri modelli Dodge, coniugando, a detta della Casa, “il DNA Alfa Romeo e la passione per la performance Dodge”.

L’influenza italiana si farà sentire soprattutto nell’andamento più morbido e bombato delle lamiere: il taglio dei fari anteriori, ad esempio, richiama vagamente quello della Fiat Linea, seppur in chiave molto più sportiva; bella inoltre l’importante calandra centrale in nero-lucido che ha origine proprio dai proiettori. Più fedele alla tradizione è invece la coda, dove spicca l’ormai classico gruppo ottico unico, ispirato alle attuali Challenger e Charger.

TECNICALa Dart del nuovo millennio poggerà sulla piattaforma allargata e allungata della Giulietta, denominata CUSW (Compact U.S. Wide) e che farà da base per tutte le future auto dei segmenti C e D del Gruppo Fiat-Chrysler. Al lancio, previsto nel 2012, sarà disponibile con tre motorizzazioni a quattro cilindri: l’italiano 1.4 16V Turbo MultiAir e gli inediti propulsori della famiglia “Tigershark”, ossia un 2.0 e un 2.4 a 16V di origine Chrysler, quest’ultimo con testata modificata MultiAirPiù avanti dovrebbe aggiungersi anche il nuovo 1.8 benzina Alfa da 300 CV destinato alle versioni SRT.

Per quanto concerne la trasmissione, probabile l’adozione di cambi manuali, automatici con convertitore di coppia e del recente TCT a doppia frizione, già impiegato su MiTo e Giulietta. La Dodge Dart sarà prodotta nella fabbrica di Belvedere, per la quale sono stati investiti 600 milioni di euro.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
2 Comments  comments