Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Anticipazioni Nuova Fiat Panda 2012: i motori, gli allestimenti e i prezzi

Nuova Fiat Panda 2012: i motori, gli allestimenti e i prezzi

Dopo la presentazione degli interni e degli esterni della Nuova Fiat Panda 2012, ci occupiamo ora delle informazioni tecniche e commerciali; in particolare parleremo del telaio, dei motori, degli allestimenti ed infine, vi lasciamo con una previsione sui prezziLunga 365 cm, larga 164 e alta 155, la nuova Panda rimane un’auto compatta (è cresciuta solo di 10 cm), potrà ospitare comodamente fino a cinque persone e sarà dotata di un vano portabagagli ai vertici del segmento.

TELAIO – La nuova generazione della citycar Italiana poggia sulle solide basi della Fiat 500 e della Lancia Ypsilon: la scocca infatti è quella della sorella “vintage” e della cugina “chic”, evoluzione a sua volta di quella della Panda 2003. Le modifiche principali riguardano i rinforzi strutturali (come l’aggiunta della terza linea di carico anteriore, di barre laterali più corpose e di un impiago massiccio di acciai ad altissima resistenza) volti ad ottenere le ormai scontate “5 stelle Euro-NCAP“. Lo schema sospensivo riprende il collaudato anteriore “a ruote indipendenti” di tipo McPherson ed il posteriore “a ruote interconnesse” (semindipendenti) con assale torcente. La rivoluzione, invece, sarà lungo la catena di montaggio: la Nuova Panda infatti non uscirà più dallo stabilimento Polacco di Tychy, ma tornerà ad essere prodotta “in casa”, più precisamente a Pomigliano D’Arco (NA).

MOTORI – Tra i propulsori in gamma spiccano i nuovissimi motori bicilindrici a benzina: il 0.9 TwinAir Turbo da 85 CV, nominato “International Engine of the Year 2011″, ed il 0.9 TwinAir Aspirato da 65 CV, dotati entrambi di sistema Start&Stop di serie. Oltre a queste “new entries”, ritroviamo il sempreverde 1.2 Fire da 69 CV, in edizione aggiornata. Sul fronte dei diesel, verrà riproposto il collaudato 1.3 Multijet II da 75 CV con Start&Stop di serie: tale propulsore è ora dotato di iniettori più veloci, capaci di compiere iniezioni multiple ravvicinate. In particolare, è possibile effettuare un’iniezione principale di carburante modulata in più fasi distinte ed anticipare le successive. Il sistema Multijet II è in grado di gestire fino a 8 iniezioni per ciclo, grazie alla nuova servovalvola con otturatore bilanciato, offrendo maggiore velocità, flessibilità e precisione nelle diverse fasi di funzionamento. Seguiranno poi le motorizzazioni bifuel 0.9 TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV (benzina/metano) e 1.2 EasyPower da 69 CV (benzina/GPL). Fra le novità volte alla riduzione dei consumi c’è da segnalare il “Gear Shift Indicator” (GSI) che suggerisce al guidatore quando effettuare il cambio marcia per ottimizzare l’uso del propulsore e ridurre i consumi.

ALLESTIMENTI – Al lancio, il nuovo modello sarà disponile con trazione anteriore e successivamente debutterà la Panda 4×4. La gamma sarà composta da 4 motori, 3 allestimenti, 10 colori di carrozzeria, 4 ambienti interni, 2 coppe copriruota e 2 cerchi in lega da 14 e 15 pollici per un totale di oltre 600 combinazioni. Presto sarà inoltre disponibile, in abbinamento alla motorizzazione TwinAir, la trasmissione automatica robotizzata Dualogic. La nuova generazione dell’utilitaria italiana propone di serie 4 airbag (anteriori e a tendina), ABS completo di B.A.S. (Brake Assist System), cinture di sicurezza anteriori con pretensionatore e limitatore di carico, attacchi Isofix per seggiolini bimbi, poggiatesta anteriori “anti-whiplash”, poggiatesta posteriori e proiettori anteriori con funzione “luce diurna” (Daytime Running Lights).

Non mancheranno il sistema “Blue&Me-TomTom LIVE”, il tetto elettrico trasparente “Skydome” di grandi dimensioni, l’impianto Hi-Fi completo di lettore CD/MP3 ed il servosterzo elettrico Dualdrive con funzione “City” di serie. “Blue&Me TomTom LIVE” unisce i vantaggi di un sistema di infotainment sul traffico a quelli di un navigatore portatile; consentirà inoltre l’utilizzo del cellulare e del media player in totale sicurezza, senza staccare le mani dal volante. Inoltre sarà possibile richiedere da subito un innovativo sistema di frenata che, a velocità inferiori ai 30km/h, è in grado di rilevare ostacoli a distanza ravvicinata e frenare automaticamente.

PREZZI – Secondo le ultime indiscrezioni, la vecchia Panda rimarrà in produzione con una gamma semplificata ancora per qualche periodo (un po’ come successe per la Punto Classic), diventando così la “entry level” della gamma Fiat. Di conseguenza, sul fronte dei prezzi, la Nuova Panda 2012 si porrà un gradino più in alto. Il prezzo di partenza si aggirerà verosimilmente attorno ai 10.000€ per la più economica 1.2 da 69 CV.

Nel prossimo articolo pubblicheremo il primo video ufficiale della Nuova Fiat Panda.

 
Tags: , ,
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
8 Comments  comments