Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Compatte Peugeot 208 XY Concept – Ammiraglia in 4 metri

Peugeot 208 XY Concept – Ammiraglia in 4 metri

Quest’anno lo stand Peugeot al Salone di Ginevra (8-18 marzo) sarà ricco di novità, con ben tre anteprime assolute. Ci saranno il SUV 4008 (gemello del Citroen C4 Aircross) e due Concept basate sulla freschissima 208: una che anticipa la futura versione GTi e l’altra (denominata Peugeot 208 XY Concept) che rappresenta invece un’ipotesi per un allestimento “top di gamma”, con elementi d’alta sartoria. Vediamola nel dettaglio dopo il salto.

CALANDRA IN PELLE – Uno degli elementi più caratterizzanti della vettura è senza dubbio il colore porpora, usato praticamente in ogni dettaglio. All’esterno la carrozzeria è stata impreziosita con maniglie ad effetto canna di fucile, cerchi in lega da ben 18 pollici con finitura bicolore e, appunto, dalla particolare vernice Pulsion, stesa con la bellezza di sedici strati. A far da contrasto, il tetto Ciel panoramico in cristallo, con le modanature del tetto stesso cromate e la parte inferiore della calandra rivestita in pelle metallizzata.

INTERNI DA AMMIRAGLIA – La stessa esclusività degli esterni la ritroviamo anche nell’abitacolo, con l’utilizzo di materiali e finiture di prima qualità; spiccano in particolare i rivestimenti in pelle color porpora, l’imperiale in pelle nera, i sedili in pelle color grigio madreperlato e l’esclusivo volante, anch’esso in pelle, con microstriature color porpora ed un inserto cromato nella sua sezione inferiore. La plancia, gli appoggiagomiti, il mirino del volante, la cuffia ed il pomello del cambio ed i tappetini supplementari presentano infine impunture a vista tono su tono.

IBRIDO SOFT – Quanto alle informazioni tecniche, si sa solo che la Peugeot 208 XY Concept utilizza il motore 1.6 e-HDi a gasolio da 115 CV. Staremo a vedere se darà vita ad un allestimento di serie o se rimarrà semplicemente un esercizio di stile.

Fonte: autoblog.it

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
1 Comment  comments