Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Anticipazioni [SCOOP] Citroën Technospace Concept – La nuova C4 Picasso 2013

[SCOOP] Citroën Technospace Concept – La nuova C4 Picasso 2013

Citroën C4 Picasso Technospace Concept 2013 01

Quelle che vi mostriamo oggi sono le foto “ufficiose” della futura C4 Picasso 2013, attesa nelle concessionarie nei prossimi mesi e sorpresa per strada priva di qualsiasi camuffatura. Quasi in contemporanea, la Casa francese ha diffuso le immagini della Concept Technospace, attesa al Salone di Ginevra 2013: confrontando le due vetture è evidente quanto quest’ultima sia un’anticipazione pressoché definitiva della prossima MPV Citroen. Indubbiamente originale, dopo il salto cercheremo di analizzarne il design e di fornirvi le prime informazioni tecniche trapelate. E voi da che parte state? Promossa o bocciata? Esprimete la vostra idea nel sondaggio in fondo all’articolo.

Citroen C4 Picasso 2013 02

FRONTALE – Sin a prima vista la nuova C4 Picasso colpisce da ogni angolazione la si guardi; ma è nel frontale che, secondo noi, si concentra la massima carica innovativa. I gruppi ottici non sono più costituiti in blocco unico e la combinazione fra forma e posizionamento fa si che non ci sia un vero e proprio elemento “principale”: il trapezio contenente anabbaglianti e abbaglianti, infatti, sembra quasi essere “secondario” rispetto all’enorme superficie frontale. Un concetto analogo si era già visto con la Nissan Juke o, ancor prima, con la tanto criticata Fiat Multipla.

Anche il logo della Casa è stato reinterpretato: i due classici listelli che si originano dal Double Chevron vanno a confluire e a disegnare due sottili strisce di led ed il profilo inferiore del cofano motore; al centro rimane invece un’ampia griglia esagonale attraversata dalla traversa porta targa. La sensazione complessiva è quella di un’auto ben piantata a terra e con un certo piglio sportivo (sempre relativamente alla categoria d’appartenenza).

Citroën C4 Picasso Technospace Concept 2013 03

FIANCATA – Anche guardandola di lato, la nuova C4 Picasso mostra diversi elementi caratterizzanti: salta subito all’occhio la cromatura che abbraccia i finestrini centrali, staccandoli idealmente dal resto della vetratura che circonda l’auto. Tratti e muscoli più tesi, nonché l’eliminazione dello scalino della linea di cintura, concorrono a differenziarla dall’attuale generazione. Confermati invece l’esteso parabrezza ed il profilo tutto sommato “ovi-forme” della fiancata. Gradevoli, infine, i massicci cerchi i lega parzialmente in tinta carrozzeria.

CODA – Benché alcune soluzioni non siano del tutto inedite (come il portellone e i fanali simili a quelli dell’Audi Q3 o dell’Opel Insigna),  la parte posteriore della nuova monovolume francese risulta assai piacevole e compatta, riuscendo a coniugare l’estetica con la praticità di un ampio portellone. Molto riuscito anche il collegamento fra la terza luce laterale ed il lunotto, quest’ultimo sormontato da un piccolo spoiler. I gruppi ottici posteriori saranno disponibili in due configurazioni a seconda dell’allestimento: una con lampadine tradizionali e l’altra con luci led (nelle foto-spia qui sotto, potete vederle entrambe).

Citroen C4 Picasso 2013 03

RISTRETTA – Secondo le ultime indiscrezioni, la nuova C4 Picasso sarà leggermente più corta (443 cm) e bassa (161 cm) rispetto ad oggi; invariata invece la larghezza (183 cm). La novità più interessante è il pianale utilizzato come base: non più quello della sorella C4, ma quello (allargato) della piccola Peugeot 208, scelto per conferire maggiore leggerezza all’auto e per garantire minori consumi ed emissioni (si parla di 3,7 litri/100km e 98 grammi di CO2/km per il diesel più pulito).

Poche ancora le informazioni riguardanti l’abitacolo: si sa solo che il bagagliaio passerà da 500 a 537 litri, mentre il comparto multimediale ruoterà intorno a uno schermo touch da ben 12 pollici: l’integrazione in plancia lascia presupporre un design a sviluppo orizzontale per la console.

Nel complesso la nuova C4 Picasso ci piace molto: originale e gradevole al punto giusto, riesce ancora una volta a dire qualcosa di nuovo nel panorama dei monovolumi compatti. E voi che ne pensate? Ditecelo rispondendo al sondaggio qui sotto.

[poll id=”37″]

[portfolio_slideshow]

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
No Comments  comments