Facebook Twitter Gplus E-mail RSS
Home Anticipazioni Nuova Peugeot 208 2012 – il video sulla genesi del design

Nuova Peugeot 208 2012 – il video sulla genesi del design

Nuovo video sulla Peugeot 208 2012: dopo quelli “panoramici” su esterni ed interni e quello del (presunto) Spot TV (qui l’articolo), la Casa del Leone ha diffuso un inedito filmato; per bocca dei designer che l’hanno creata (Gilles Vidal, direttore dello stile Peugeot, Pierre Authier, style manager della 208 e gli stilisti Ana Costamagna e Sylvain Henry), ci racconta come è nata la linea della sua ultima utilitaria.

Sentendo le parole degli addetti ai lavori e vedendo scorrere le inquadrature sull’auto, ci vien da dire “Complimenti davvero!”: sarà per la cura del dettaglio, sarà per il senso di compattezza e robustezza, ma l’impressione di avere di fronte un veicolo di categoria superiore è notevole.

I designer parlano in particolare della calandra, espressione del nuovo corso stilistico Peugeot, nato con la 508 (e qui meglio interpretato); proseguono poi con i fari anteriori, aggressivi e con piccole luci a LED che vengon riprese anche nei fanalini di coda. Curioso inoltre l’effetto “spina dorsale” che, nascendo dal tratto a “U” attorno al logo anteriore, sale sul cofano e chiude nel 3° stop posteriore.

Per la fiancata, continuano gli uomini Peugeot, si sono ispirati alla Concept SR1, con il bel profilo cromato che, a nostro parere, fa il verso alle due finte prese d’aria della vecchia 205.

Gli interni comunicano un senso di qualità raro anche in segmenti superiori: pannelli ben fatti, plancia lineare ma molto originale, con il cruscotto quasi “appoggiato” su di essa. Protagonista indiscusso: il touchscreen centrale sopra alle bocchette dell’aria. Ana Costamagna ci svela infine una piccola chicca: ai lati del tetto in vetro saranno disponibili due “comete” luminose blu che regaleranno una piacevole atmosfera all’intero abitacolo.

Insomma, un lavoro non facile quello dei designer: coniugare originalità, equilibrio e piacevolezza con tutti i vincoli imposti dai tecnici (telaio, motori, dimensioni, spaziosità,…); e con questa nuova 208 sono stati davvero, davvero bravi!

A proposito di tecnica, come vi abbiamo scritto nellarticolo precedente, la compatta del Leone sarà più piccola e leggera del modello che sostituisce, la 207, e che la gamma dei motori prevede inedite unità a benzina a tre cilindri 1.0 e 1.2. Il consumo del modello più parco si attesterebbe, secondo la Peugeot, intorno i 4,3 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 99 g/km. Per vederla dal vivo, occorrerà attendere il Salone di Ginevra di marzo del prossimo anno.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
1 Comment  comments